Questa pagina è una mappa. Inizia qui il tuo percorso verso la tua indipendenza finanziaria.

Risparmiare e diventare economicamente indipendenti è una maratona, lunga e, a volte, noiosa. Per questo ho pensato, per te, un percorso suddiviso in 5 fasi che ti porterà dritta alla meta, con i tuoi tempi e serenità. Usala per capire dove ti trovi e parti dal tuo livello: ricorda che non c’è un punto giusto o sbagliato da cui iniziare. C’è solo il tuo punto di partenza verso l‘indipendenza.

Pronta a partire?

Primo passo del tuo percorso

il percorso inizia con il primo passo

Prendi carta e penna, meglio un quaderno carino e la tua penna preferita, credimi aiuta la riflessione. Poniti delle domande e cerca di capire qual’è la tua situazione finanziaria attuale. Guadagni più di quanto spendi? Hai già qualche risparmio da parte? Le tue entrate sono appena sufficienti a coprire i tuoi bisogni? Oppure non bastano? Riesci a far fronte ai tuoi impegni serenamente? Domande come queste ti aiutano a capire dove ti trovi. Quando hai fatto, scorri tutte le fasi e scegli quale fra le 5 rispecchia più fedelmente la tua situazione. Parti da lì. Questo è il tuo primo passo verso il tuo obiettivo.

Fase1: la dipendenza

Fase della dipendenza. i soldi non bastano mai

Ho chiamato questa fase ” Fase della dipendenza” perchè tutto dipende da ogni singolo centesimo che guadagni. Un imprevisto può far crollare il tuo castello di carte. Spesso, infatti, le entrate non bastano a coprire tutte le spese e quasi mai riesci a risparmiare. Se metti da parte qualche soldino, viene subito inghiottito da spese impreviste. Tranquilla, è la situazione più comune. Tutte, ma proprio tutte, abbiamo iniziato da qui. Anche i grandi investitori. Sapere dove sei ti permette di capire cosa fare per andare ad obiettivo! In questa fase, la più difficile, hai bisogno di cambiare mentalità: impara a gestire il tuo denaro come fosse un’impresa. Soprattutto non dire mai “Non guadagno abbastanza”. Molti personaggi famosi, supericchi, sono finiti in bancarotta e non perchè non guadagnavano abbastanza, ma perchè non hanno saputo gestire il loro denaro.

” Fai quello che puoi con quello che hai , nel posto in cui sei.”

Theodore Roosevelt

Fase 2 del tuo percorso: la missione

Donne con una missione importante

In questa fase devi diventare proattiva e definire con precisione il tuo obiettivo, la tua missione. Per farlo hai bisogno di un budget dove tenere traccia delle tue entrate e di tutte le tue spese. Quando dico “tutte le spese” intendo proprio tutte, comprese le più piccole, perchè sono proprio quelle a fregarti. Cosa saranno mai 10 Euro per un libro? Nulla, ma domani farai lo stesso ragionamento per un’altra cosa e alla fine del mese avrai speso più di quello che potevi permetterti. Annota tutto per almeno 30 giorni e poi studia il tuo bilancio. Cerca di capire quali sono i tuoi comportamenti e trova il modo di tagliare le spese. Non ti preoccupare nel mio blog troverai articoli e consigli per risparmiare, continua a leggermi! Fai la somma degli importi a cui puoi rinunciare e, il mese successivo, quando ricevi lo stipendio, sottrai immediatamente quella somma e mettila da parte. Devi dimenticarla. Con questa azione stai pagando te stessa prima di tutti gli altri: è molto importante che tu faccia questa cosa ogni mese. Annota la somma ogni volta e guarda crescere il tuo gruzzoletto perchè stai costruendo la tua indipendenza finanziaria. Ora non ti resta che definire i tuoi obiettivi e metterli per iscritto. Queste due registrazioni saranno il motore del tuo successo: resta loro fedele!

Ora puoi passare allo step successivo

Fase 3: la stabilità

Donna e stabilità finanziaria

Se hai eseguito tutto per benino dovresti essere nella” fase della stabilità”. L’ho chiamata in questo modo perchè, grazie alle tue azioni, ora hai un piccolo gruzzolo e hai capito come puoi spendere meno di quello che guadagni. E’ un grande traguardo! Infatti essere stabili è una delle più grandi ricchezze che ti permettono di fare molte cose. Continua in questo modo e costruisci un piccolo fondo di emergenza che arrivi a coprire almeno tre mensilità del tuo stipendio. In questo modo potrai affrontare serenamente qualsiasi imprevisto capiti sulla tua strada. Ho detto serenamente, non felicemente…. quando capita a me io non sono felice, non mi piace spendere soldi soprattutto in imprevisti, ma, quantomeno, non devo scervellarmi a cercare di mettere insieme quella somma!

Arrivata a questo punto, come ti dicevo, puoi fare molte cose, a patto che tu continui nel tuo comportamento virtuoso. Sei pronta per la fase successiva?

Fase 4 del tuo percorso: la sicurezza

Donna libera e sicura

Questo, per me, è stato il traguardo più emozionante! Sentirci sicure, credo sia l’obiettivo a cui tutte noi puntiamo: ci fa provare libertà e leggerezza, una sensazione impagabile. Per questo motivo ho voluto chiamare il penultimo passo, e non l’ultimo, “fase della sicurezza. E’ un premio a noi stesse, per essere state così brave… Hai fatto molto lavoro ed è trascorso molto tempo da quando hai iniziato questo percorso. Se hai seguito diligentemente tutti i passaggi ora sai fare tantissime cose:

  • sai tenere un budget
  • i tuoi guadagni superano le tue spese
  • sai sempre quanto puoi spendere e come
  • hai imparato a tagliare le spese superflue
  • hai costruito un fondo emergenza per gli imprevisti
  • dovresti aver azzerato i tuoi debiti, almeno quelli inutili
  • ogni mese accantoni un’importante somma di denaro

Continua a risparmiare, ma cambia il tuo obiettivo: pensa al futuro e apri un conto investimento. Qui, d’ora in poi, confluiranno tutti i tuoi risparmi e una volta raggiunta una certa cifra ( sarai tu a decidere quale) investili. Farai crescere la tua indipendenza e la sicurezza in te stessa.

Fase 5: l’indipendenza

Eccoci all’ultimo step. Sei stata bravissima! Da qui in poi si aprono un mondo di opportunità, per te. Mentre i tuoi risparmi investiti lavorano e producono interessi, è ora di qualche piccolo premio. Ma non vogliamo perdere tutte le buone abitudini, vero? Allora, usa una parte della somma che risparmi ogni mese per costruire un fondo opportunità. Una cifra da te decisa e, quando la raggiungi, spendila senza rimorsi: un viaggio con un’amica, un last minute romantico, quelle scarpe che vuoi da tempo…, insomma un premio. Lo meriti! Non stai più intaccando la tua indipendenza economica.

Bene: siamo giunti alla fine di questo percorso. Se hai trovato utili questi contenuti, continua seguirmi sul mio blog: troverai tanti approfondimenti, consigli e notizie. Potremo condividere opinioni e parlare fra donne di denaro e indipendenza, come in nessun altro posto.

A presto