Privacy Policy
cosa inserire nel tuo budget

Pianificare cosa inserire nel tuo budget è un lavoro davvero ingrato e, spesso, si finisce a compilare infinite liste confusive dimenticando categorie essenziali.

Ciò è uno dei motivi per cui il budget fallisce.

Avere a disposizione una lista ragionata di voci fra cui scegliere, non solo facilita la fase di pianificazione, ma ti offre importanti spunti di riflessione per capire il tuo comportamento finanziario individuando, fina da subito, i punti deboli.

Cara amica, questo post è per te che sei stanca di trovarti di fronte a spese a cui non avevi pensato, se stai muovendo i primi passi nel mondo della finanza personale , oppure se i tuoi precedenti tentativi non hanno sortito gli effetti sperati.

Sei pronta?

Andiamo.

Categorie e voci da inserire nel tuo budget, che ti saranno davvero utili

Lista spese fisse irrinunciabili

La lista delle categorie che ho pensato rappresentano un buon punto di partenza per capire da dove iniziare, ma tieni presente che non tutte ti saranno utili. Non devi inserire ogni singola voce: utilizzale, rifletti e “taglia e cuci” il vestito che meglio si adatta a te.

Per maggior chiarezza ho diviso tutte le categorie per argomenti che puoi scorrere agevolmente e depennare se non ne hai esigenza. Ad esempio è inutile che consulti il contenuto che riguarda i bambini se non ne hai. Non perdere tempo, salta e focalizzati invece su ciò che per te rappresenta una spesa mensile importante!

Gli argomenti che ho individuato sono 9:

  • Spese mensili ricorrenti
  • Spese familiari
  • Budget contanti
  • Spese personali
  • Fondo spese occasionali
  • Spese per i figli
  • Spese per animali domestici
  • Varie ed eventuali

Spese mensili ricorrenti

In questo gruppo ho concentrato tutte quelle spese fisse essenziali non negoziabili o scarsamente trattabili, di cui non puoi fare a meno.

  • Affitto/mutuo
  • Spesa alimentare
  • Bollette ( elettricità, gas, spazzatura…)
  • Abbonamenti a mezzi pubblici
  • Benzina
  • Rette scolastiche/ asilo
  • Rata dell’automobile
  • Abbonamenti internet, Tv via cavo, Netflix e/o simili
  • Piano telefonia mobile
  • Assicurazioni
  • Prestiti personali
  • Fondo pensione
  • Fondo emergenza

Spese familiari

Lista delle spese familiari

In questo argomento sono comprese tutte le spese finalizzate al mantenimento della casa, che tutti i componenti della famiglia utilizzano e di cui tutti ne beneficiano.

  • Manutenzione elettrodomestici
  • Piccoli e grandi elettrodomestici
  • Spese per la casa
  • Materiale di cancelleria per la casa ( risme fogli, inchiostro per la stampante, penne, raccoglitori, scatole, cartelline per conservare documenti…)
  • Accessori per la casa

Spese personali

Questo gruppo non ha bisogno di commenti: qui devi inserire tutte le spese dedicate alla tua persona. E’, come dice la parola stessa, molto personale, per cui potresti dover aggiungere voci che non ho previsto, perchè riguardano te e le tue abitudini.

  • Parrucchiere
  • Estetista
  • Palestra
  • Formazione. Per me questa è una voce irrinunciabile perchè investo molto su me stessa e la mia crescita personale.
  • Abbigliamento, compreso quello per il lavoro
  • Hobby
  • Libri
  • Abbonamento a riviste
  • Spese mediche

Budget contanti

Lista spese in contanti

Ovviamente, se non hai abitudine a maneggiare contante, puoi saltare questo argomento. Tuttavia il mio consiglio è , comunque, di prevedere una piccola fetta del tuo budget in contante per affrontare piccole spese o obiettivi di risparmio secondari.

Fanno parte di questo insieme

  • Paghetta per i figli
  • Ristoranti
  • Divertimenti, come un thè fra amiche, la colazione al bar…
  • Piccole spese per la casa
  • Sorprese per i bambini, il partner, i familiari
  • Farmacia da banco
  • Piccolo risparmio quotidiano, come fanno i giapponesi

Qui, non dovrebbero essere incluse fatture, conti medici e spese simili sia per ragioni fiscali di scaricabilità che per motivi di pianificazione organica e coerente.

Fondo spese occasionali

E’ un insieme di categorie che non devi assolutamente dimenticare di inserire nel tuo budget, perchè sebbene non ricorrano mensilmente, incidono enormemente sulle tue finanze.

Sono:

  • Tasse e imposte
  • Spese condominiali
  • Fondo manutenzione veicoli
  • Spese di manutenzione straordinaria della casa
  • Ferie
  • Viaggi
  • Vacanze figli
  • Eventi e feste straordinarie come matrimoni, comunioni, battesimi, lauree, diciottesimi…

Tutte queste spese non ricorrono mensilmente, ma devono essere assolutamente considerate e pianificate nel dettaglio con largo anticipo. Il budget che decidi di dedicare va accantonato nel tempo, poco alla volta, con costanza e conservato in un conto a parte. Puoi scegliere se aprire un conto corrente bancario o postale, ma accertati che abbia commissioni bassissime, oppure utilizzare il contante. Personalmente, utilizzo questa soluzione per la maggior parte delle voci, ma la scelta dipende esclusivamente da te e dalla tua capacità di resistere alla tentazione di usarlo per altri scopi!

D’altra parte, per alcune categorie come tasse ed imposte, avere un conto dedicato ti permette di automatizzare l’accantonamento con un pratico giroconto e arrivare al giorno del pagamento senza stress e un pò meno arrabbiata.

Rifletti, quindi, su come procedere, tenendo presente che puoi utilizzare contemporaneamente entrambe le opzioni, come faccio io.

Spese per i figli

Figli: gioie e dolori! Economicamente un salasso costante…

lista delle spese per i figli

Questo elenco è per tutte le mamme che hanno figli in età scolare e non autonomi. Saltalo se non ne hai e dedicati ad altro!

Per tutti le altre, avere questo budget ben pianificato è un sollievo nel presente e un jolly per il futuro. So che può essere frustrante tenere traccia di tutte le spese che riguardano un bambino: gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo e ogni mese saltano fuori spese che non avevi considerato. Ma, credimi se ti dico che questo sforzo ti prepareà al futuro.

Da mamma a mamma, Io ho due figli grandi che studiano e che, spesso, fanno lavoretti per integrare quanto corrispondiamo loro mensilmente: potrebbe sembrare che il peggio sia passato. Ti stai sbagliando, cara amica! Le spese per i figli sono direttamente proporzionali all’età: aumentano all’aumentare di questa, sovente in modo esponenziale.

Allenarti a tracciare delle spese per i figli quando sono ancora piccoli, ti prepara ad affrontare il mondo dei grandi. Un esempio per tutti: i loro 18 anni. Un momento topico, in tutti sensi. Economicamente significa affrontare la festa del diciottesimo, la patente e l’acquisto della prima macchina, tutto in meno di 6 mesi. Se non arrivi preparata è una catastrofe.

Armati di pazienza e inizia fin da subito a pianificare.

Vediamo cosa includere

  • Tasse scolastiche/universitarie
  • Rette scolastiche
  • Attività sportive e culturali
  • Materiale scolastico e cancelleria
  • Libri per scuola e lettura
  • Lezioni private
  • Abbonamenti a mezzi pubblici
  • Pranzi e merende in caso di rientri
  • Divertimenti e feste
  • Paghette
  • Raccolte fondi per la scuola
  • Abbigliamento scolastico e non, comprese le divise se frequentano scuole private che lo richiedono
  • Dentista e ortodonzia
  • Spese mediche, anche occasionali
  • Pannolini e accessori per neonati

Spese per animali domestici

Lista per spese per animali domestici

I nostri pets ( come dicono gli anglosassoni), dal cane al pesce rosso, sono una parte importantissima delle nostre famiglie e come tali incidono, a volte anche considerevolmente, sul nostro budget.

Quali sono, quindi, le spese a cui potresti andare incontro e che puoi prevedere, per la vita felice del tuo pet?

  • Visite veterinarie periodiche
  • Vaccinazioni
  • Sterilizzazione
  • Visite, interventi e cure impreviste
  • Spese alimentari mensili
  • Accessori vari ( collari, guinzagli, ciotole, cucce e cuscinoni, …)
  • Toelettature
  • Pensioni in caso di assenza prolungata
  • Cat e dog sitter
  • Spese di viaggio se si muove con la famiglia

Se posso permettermi, questa pianificazione va fatta in modo accurato non solo se già si possiede un animale, ma soprattutto prima di decidere ospitarne uno nelle nostre case. Sapere con relativa precisione l’impegno finanziario necessario chiarisce fino a che punto sia possibile assumerlo per non trovarsi, successivamente, a non riuscire a fare fronte al carico, con le terribili conseguenze immaginabili.

Varie ed eventuali

Eccoci, finalmente, arrivate all’ultimo gruppo di spese che ho previsto per questa maratona. Sento il tuo sospiro di sollievo, ma presta ancora qualche minuto di attenzione!

Proprio come nelle riunioni aziendali, in questa categoria “scivolano” quelle voci non facilmente categorizzabili, ma ugualmente importanti. Anzi, se hai dimestichezza con gli incontri condominiali, queste sono quasi sempre le voci che sollevano le maggiori discussioni. Quindi, porta pazienza, e non fare l’errore di trascurare questo importante gruppo.

Cosa inserire in questo budget?

  • Fondo vacanze
  • Spese per weekend e piccoli viaggi
  • Risparmio ( fondo emergenza. fondo risparmio generale, fondo investimenti…)
  • Spese di lavoro (auto, divise, computer, cancelleria , tutte le voci inerenti se sei un libero professionista)
  • Piccole spese occasionali non categorizzabili
  • Beneficenza

Immagino di averti stupita con quest’ultima voce. Stimo parlando di accantonamenti e io inserisco la voce beneficenza nel budget che dovrebbe aiutarti a ottimizzare la tua capacità di risparmio!?

La mia risposta è un sì convinto! La beneficenza è una parte importantissima del tuo percorso di risparmio verso i tuoi obiettivi. Tutti i grandi imprenditori e risparmiatori hanno nei loro budget una voce dedicata che curano con attenzione particolare. Filantropia a parte, quest’azione fa parte del giusto mindset che devi assumere se vuoi diventare imprenditrice di te stessa e raggiungere efficacemente i tuoi traguardi. Avremo modo di approfondire questi argomenti!

Conclusioni

Eccoci alle conclusioni.

Ammetto che questa lunga lista è davvero lunga. Ho cercato di prevedere tutto l’essenziale con il quale puoi trovarti ad aver a che fare nel corso della pianificazione.

In realtà cosa inserire nel tuo budget dipende esclusivamente da te, dalla tua personale situazione e dalle tue abitudini. La mi idea è quella di offrirti un saldo ed ampio punto di partenza su cui riflettere e da cui attingere, facilitandoti il lavoro di stesura.

Comportati come se ti trovassi davanti ad un grade puzzle: scegli le tessere che realmente sono utili a comporre la tua immagine e arricchiscila di dettagli nel tempo.

Ricorda che il tuo budget deve essere uno strumento che facilita la gestione delle tue finanze per raggiungere i tuoi scopi. Non affollarlo. Non tutte le voci che ti ho elencato saranno la tua priorità: salta ciò che credi non sia interessante, taglia ciò che non ti rispecchia, elimina quello che ti rallenta e, soprattutto gioca con le singole voci.

Avrai bisogno di tempo per individuare la ricetta che davvero funziona per te, ma avere questa solida base di esempi ti permetterà di accorciare notevolmente i tempi.

Tienila in evidenza e consultala ogni volta che ne avrai bisogno.

Se vuoi condividere con me le tue idee, spunti e dubbi contattami, sarò lieta di conoscere il tuo punto di vista! Non dimenticare di continuare a leggere il mio blog, troverai tanti argomenti utili per Te.

A presto

Emi

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy