una cielo notturno illuminato per riflettere su che tipo di risparmiatrice sei

Il tuo risparmio non può essere efficace se non ti conosci: scopri che tipo di risparmiatrice sei per ottimizzare la tua capacità.

Ognuna di noi ha caratteristiche peculiari che la rendono unica e bellissima e che la fanno essere diversa da tutte le altre.

Imparare a conoscerle e sfruttarle a nostro vantaggio nelle scelte quotidiane può migliorare nettamente il rapporto con il denaro e la capacità di risparmio.

In questo post scoprirai

  • quali tipi di risparmiatori ci sono
  • quale si avvicina di più a te e alle tue abitudini
  • come sfruttare le tue caratteristiche al meglio

Psicologia finanziaria

Che tipo di risparmiatrice sei? Equilibrata come una torre di sassi? Scoprilo
Trovare il giusto equilibrio per capire il proprio rapporto con il denaro

Ebbene sì.

La psicologia è una parte importante nella gestione finanziaria.

E aiuta a costruire il giusto rapporto con le nostre finanze. Infatti si occupa di studiare i comportamenti umani nel gestire il denaro e di definire, partendo da questo, che tipo di risparmiatrice sei.

Tranquilla.

Nessun test psicologico! Li odio.

Personalmente li trovo un pò troppo generalisti. Mi piace molto di più l’idea di individuare abitudini e preferenze che tutte noi abbiamo sviluppato nel corso della nostra della vita. E’ sulla base di queste che, in realtà, impariamo a gestire il nostro denaro.

In effetti tutte, nel campo delle emozioni e dei rapporti, ci muoviamo da autodidatte facendo i conti con noi stesse e con i modelli culturali e familiari che abbiamo appreso.

In linea generale ci sono, nella diversità, caratteristiche comuni. Tanto più se si parla di denaro.

La psicologia finanziaria ha individuato 4 tipologie principali: scopri a quale tipo di risparmiatrice assomigli di più.

Che tipo di risparmiatrice sei?

  1. Risparmiatrice
  2. Spendacciona
  3. Sfuggente
  4. Mistica

La risparmiatrice

Correndo sulla spiaggia: sei il tipo di risparmiatrice maratoneta?
risparmiatrice attenta e lungimirante

Appartieni a questa tipologia se

  • sei attenta alle tue spese
  • eviti scientificamente uscite superflue ed inutili
  • sai ottimizzare quelle necessarie
  • ti piace avere traguardi chiari che ti motivano
  • sai mettere da parte con costanza i tuoi risparmi
  • quando raggiungi un obiettivo parti subito con un altro

A metà fra Paperon de Paperoni e un maratoneta, sicuramente non ti manca nulla per raggiungere i tuoi obiettivi. Opta per soluzioni di investimento più sicure, con rendimento leggermente inferiori ma costanti e garantiti. Occhio però a non esagerare. Potresti rimandare troppo il momento in cui godere dei tuoi successi economici!

La spendacciona

Opposta alla risparmiatrice, la spendacciona è disattenta e non si pone limiti alle spese… finchè ci sono soldi sul conto.

Il tuo profilo assomiglia a questo se

  • non vai d’accordo con chi ti limita
  • vuoi risparmiare quando vuoi
  • non ami pianificare a lungo termine
  • non badi alle offerte speciali nè a come ottimizzare il risparmio
  • sei molto generosa e non badi a spese
  • non sei molto costante

Se ti riconosci in questo tipo di( non )risparmiatrice e vuoi iniziare a fare sul serio devi affrontare, prima di tutto, un lavoro su te stessa. Scegli un programma soft che non richieda troppi sacrifici e che ti permetta di accantonare anche piccole somme. Aumenta via via che raggiungi i tuoi risultati soddisfacenti. Ad esempio un salvadanaio digitale potrebbe essere uno strumento adatto a te. Puoi partire con somme piccolissime, anche solo 5 euro, e implementare. Scegli un budget “morbido” che tenga conto delle tue esigenze: ad esempio il metodo 50/20/30 ideato da Elisabeth Warren, potrebbe fare al caso tuo. Se vuoi esplorare altre possibilità, qui ho parlato diffusamente di diverse metodi per fare budgeting: potresti trovare la soluzione adatta a te e diventare una risparmiatrice infallibile!

La sfuggente

O anche l’indaffarata.

Che cosa ti distingue?

  • hai troppe cose per la testa o da fare
  • tendi ad evitare di occuparti delle “faccende” legate al denaro
  • raramente controlli l’estratto conto o ti limiti a guardare il saldo
  • paghi le bollette senza verificarle
  • deleghi la gestione del denaro al partner e gli investimenti ad un consulente ( magari quello della banca perchè è più comodo)
  • non sempre approfondisci quello che firmi

Che sia perchè hai una vita piena di impegni o perchè ritieni, erroneamente, di non essere all’altezza, eviti sistematicamente di occuparti delle tue finanze.

Ma anche tu puoi diventare una risparmiatrice notevole.

Spendi un pò di tempo per affiancarti ad un educatore finanziario che ti aiuti a costrurti una buona base e poi sfrutta la tecnologia. Le soluzioni smart sono adattissime alle persone come te: ti permettono di risparmiare in automatico senza dover pensare o ricordarti di farlo.

Ad esempio un semplice versamento mensile automatico dal tuo conto corrente a un conto risparmio, ti permetterebbe di accantonare con costanza una somma senza che tu te ne accorga. In questo caso l’aiuto di un consulente indipendente, al raggiungimento di una certa cifra, potrebbe esserti davvero utile per scegliere buoni investimenti.

Traccia entrate e uscite, fai budgetig usando i benefit che ti mette a disposizione il tuo online banking.

La mistica

magica e luminosa: la tua tipologia è mistica?
Materialismo contro misticismo

Chi è?

e’ la persona, che per diverse ragioni, spesso di natura educativa, tende a tenere il denaro lontano da sè, perchè lo ritiene qualcosa di sporco.

E’ una tipologia estremamente complessa, ma molto frequente.

La mistica pensa che avendo troppo denaro diventerebbe materialista e potrebbe essere giudicata negativamente. Spesso prova risentimento nei confronti dei ricchi e crede fermamente che li abbiano accumulati in modo non sempre etico.

Quindi

  • non accumuli
  • non controlli
  • spendi in modo prudente
  • vivi cercando di avere che fare con il denaro il meno possibile

Se senti questa descrizione vicina probabilmente sei una mistica. Quasi certamente ti basta poco per soddisfare i tuoi bisogni ed essere appagata. Tuttavia, risparmiare è molto importante per fronteggiare imprevisti ed emergenze.

Per te, che hai il dono di non spendere in modo sconsiderato, e, quindi, sei una risparmiatrice “implicita”, potrebbe funzionare il metodo del nascondiglio. Sottrai una somma ogni volta che percepisci lo stipendio e nascondila infondo ad un cassetto. Dimenticartene ti aiuterà a gestire le tue emozioni, ma qualora avessi bisogno di far fronte ad una spesa non pianificata, ti eviteresti notti insonni. Se non ne hai bisogno, raggiunta una certa somma, sforzati di far un buon investimento e pensa che potrebbe essere utile non solo a te.

Hai scoperto che tipo di risparmiatrice sei?

Naturalmente ciascuna di noi ha molte meravigliose sfumature e puoi ritrovarti nelle caratteristiche di una o l’altra tipologia contemporaneamente.

Non ti preoccupare. E’ normale.

Anzi è bello.

L’utilità è prendere consapevolezza delle nostre caratteristiche e individuare punti di forza e debolezza del nostro rapporto con il denaro.

Questo per imparare a gestire meglio il nostro rapporto con il denaro e favorire l’autonomia economica, l’indipendenza e il benessere finanziario.

Contattami se ti fa piacere e fammi sapere se hai capito che tipo di risparmiatrice sei e non dimenticare di seguire il mio blog. Ti aspettano tanti altri contenuti interessanti e utili per condividere insieme il tuo percorso verso l’autonomia economica.

Ti aspetto al prossimo post

A presto

Emi

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.