Una challenge di risparmio è come una partita a scacchi

Una no spend challenge, letteralmente sfida senza soldi, è semplicemente un arco temporale in cui decidi intenzionalmente di non spendere soldi inutili.

Ed è una vera e propria manna dal cielo, se hai deciso di risparmiare seriamente.

Ma non solo.

E’ l’occasione per rivedere le tue abitudini di spesa e instaurarne nuove, più virtuose.

Ma anche per tenerle sotto controllo e mettere ordine nelle tue finanze.

E, giuro, può essere divertente.

Ti ho incuriosita?

Resta con me.

In questo post troverai tutto quello ti serve per diventare bravissima e, se arriverai all’ultimo paragrafo, troverai 5 consigli per avere successo. Davvero!

Pronta?

No spend challenge: che cos’è e perchè ti sarà utilissima?

Come avrai capito è una sfida (io adoro le sfide… mi rendono attiva!).

Nulla di nuovo.

Social e web brulicano. E ogni giorno ne nascono di nuove, come fossero funghi in autunno.

Fra le challenge strane quella che ti propongo, oggi, è, forse poco conosciuta. Almeno in Italia.

In realtà negli States è piuttosto popolare e, spesso si configura una sfida online fra i componenti o i gruppi di risparmio.

Ma, lentamente, sta prendendo piede anche qui.

Si tratta di una sfida a non spendere soldi per un certo periodo di tempo.

In generale una settimana. O uno più mesi.

Oppure un giorno ( o più) della settimana per tutti i mesi dell’anno

In questo periodo di tempo, a dire il vero, si possono usare i soldi, ma solo per tutti i costi necessari, non evitabili

  • Affitto o mutuo
  • Bollette (cavo, internet, utenze, telefono, auto, gas, ecc.)
  • Spesa alimentare
  • Spese sanitarie
  • Assicurazioni

Lo scopo è eliminare tutti i costi non essenziali.

Naturalmente questi sono personali, ma per capirci, rientrano in questa categoria

  • Ristorante
  • Colazione al bar o aperitivi
  • Cibo da asporto
  • Shopping di qualsiasi tipo ( a meno che non ci sia una reale necessità)
  • Beauty
  • e simili…

Importante, per avere successo e anche divertirsi, è stabilire fin da subito che cosa sia essenziale e cosa no in base alle tue abitudini.

Crea è la parola giusta per avere successo nella no spend challenge
La creatività è il motore di ogni no spend challenge

Perchè una sfida di risparmio è utile?

Per migliorare le tue finanze!

O semplicemente, aiutarti a risparmiare in vista di obiettivi specifici.

Nel mio scorso post ti ho parlato di come risparmiare velocemente e mettere da parte soldi se ti trovi a dover affrontare un’emergenza o una spesa inevitabile. La sfida è uno dei metodi più divertenti, creativi e veloci per raggiungere il tuo scopo.

Trattandosi di un percorso, in realtà, offre anche moltissimi altri vantaggi oltre a risparmiare concretamente ( Funziona davvero, lo giuro!).

Vediamo quali.

Ti aiuta ad identificare le tue cattive abitudini e a risolverle.

Ti faccio un esempio personale. Io amo leggere e ho sempre speso tantissimo in libri. Anche costosi. Ogni volta che entravo in una libreria ne uscivo con non meno di una decina . Ogni volta era così, con il risultato che i libri non letti aumentavano di mese in mese. Ho imparato a comprarne non più di due per volta e andare in libreria solo quasi alla fine del secondo. Poi, per ragioni di spazio, mi sono adattata anche a sfruttare gli e-book, riservando il cartaceo solo ai titoli a cui tengo davvero. Inutile dirti quante centinaia di euro risparmio ogni mese! Quindi il mio consiglio è di partire individuando qual è il tuo punto debole e iniziare con quello. Vedrai che risultato!

Permette di fare chiarezza sugli obiettivi.

Ti ho parlato più volte di quanto gli obiettivi siano il vero motore di qualsiasi sfida, in particolare nel risparmio e di come questi debbano essere pensati.

Ti ho raccontato, anche, come l’obiettivo di organizzare un viaggio che sogni da tempo, possa essere il motore per spingerti a fare scelte finanziarie intelligenti. E in che modo questa esperienza possa essere applicata a tutti i tuoi traguardi.

Prenderti qualche minuto per capire che cosa desideri davvero, è la parte fondamentale di questa sfida.

E la no spend challenge, eliminando le spese non essenziali, fa sembrare qualsiasi meta a portata di mano.

Rende creativi

Sia nella ricerca di modi per sostituire un’abitudine dispendiosa con una virtuosa, che nei modi per riempire il tempo libero che, inevitabilmente, ti ritrovi.

Quando non spendi soldi hai sempre tempo per dedicarti alle cose che ami!

Ti faccio alcuni esempi per farmi capire.

Se hai l’abitudine di acquistare un nuovo outfit ogni volta che hai un’occasione per uscire, puoi ad esempio trasformarti in una consulente d’immagine e modella per un giorno!.

Apri il tuo armadio e metti sul letto tutti i tuoi abiti.

Divertiti ad abbinare i vari pezzi , compresi accessori e gioielli, finché non trovi la combinazione adeguata. Sarai bellissima, unica e avrai risparmiato un sacco di soldi.

Soprattutto ti sarai divertita un casino e avrai sperimentato un no spend day senza nemmeno accorgertene.

Non male vero?

Un’altra occasione interessante potrebbe essere tagliare le spese di spostamento.

Se abiti non troppo lontano dal tuo posto di lavoro, evita di prendere macchina o scooter.

Alzati un pò prima e vai in bicicletta o a piedi ( tempo atmosferico permettendo). Scegli ogni giorno un percorso diverso e divertiti ad esplorare parti della tua città che non conosci.

Al contrario se sei distante, prendi i mezzi pubblici e utilizza lo spostamento per leggere quel libro che ti aspetta da tempo. O per dedicarti a quelle attività che rimandi sempre.

Infine puoi dedicarti un giorno per coccolarti. Io, in genere, uso la domenica per dedicarmi alla cura di me stessa, invece di bighellonare per la città a spendere soldi per riempire il tempo della mia giornata di riposo. Preparo da me maschere di bellezza, creme e creo un’atmosfera da SPA casalinga a costo zero.

Una no spend challenge è sempre una buona occasione per essere creativi!

Come iniziare una sfida di risparmio e mantenerla

Fai scacco matto alle cattive abitudini
Vinci la sfida del risparmio con i giusti consigli

Iniziare qualcosa di nuovo non è mai semplice.

Men che meno una sfida, soprattutto di risparmio.

A mio avviso, il modo più semplice per cominciare la tua challenge, è scegliere un giorno alla settimana per un intero anno o un mese.

Si tratta di due archi temporali brevi e fissi in cui è facile mantenere alta la concentrazione. Al tempo stesso sono sufficienti per raggiungere obiettivi economici concreti interessanti.

Ad esempio.

Se decidi di non spendere nulla la domenica, potresti risparmiare il pranzo al ristorante e divertirti a pasticciare in cucina. In questo caso potresti arrivare a risparmiare una media di 50 Euro, che in un mese sono circa 200 euro e 2400 in un anno. Il che raddoppia se sei in coppia e triplica per una famiglia di 3 persone.

Oppure per un mese potresti decidere di rinunciare al pranzo di lavoro a 10 euro la volta. Otterresti lo stesso risultato. Mediamente 200 euro al mese per 12 mesi sono 2400 euro l’anno risparmiati! E se hai la fortuna di poter usufruire dei buoni pasto, usali per far la spesa!

Rifletti e trova la tua formula giusta.

Rinuncia a qualche spesa per un breve periodo e inizia!

5 consigli utili per mantenere alta la concentrazione durante la challenge

Ora che sai che cos’è una no spend challenge e come iniziarne una tutta tua, sono certa che ti chiederai come fare per tenere per fede ai tuoi propositi.

Come promesso ecco 5 consigli infallibili che ti aiuteranno sicuramente!

  1. Scegli il mese o il giorno giusto
  2. Organizza il tuo tempo
  3. Tieni un diario
  4. Condividi intenti e successi
  5. Non giudicarti

Vediamoli nel dettaglio

Scegli il mese o il giorno giusto: è la cosa fondamentale per avere successo in una challenge

Agosto, pasqua o dicembre non sono esattamente periodi eccellenti! Novembre, gennaio, febbraio potrebbero essere ottimali. Il venerdì e il sabato sono giorni in cui di norma si concentrano le spese settimanali. La domenica invece, generalmente, è il giorno in cui ci si dedica alla casa e alla famiglia quindi può essere una buona scelta. Scegliere mesi o giorni in cui sai che per te è più facile rinunciare a spese inutili, è un buon punto di partenza. Rifletti con cura sulle tue abitudini e individua il periodo giusto per te per iniziare la tua sfida.

Organizza il tuo tempo

La noia è il nemico più pericoloso della motivazione. Ad esempio, se scegli una no spend day challenge ( cioè una giornata senza spesa alla settimana) trova modi creativi gratis per renderla speciale. Cucina, leggi, guarda vecchi film, fai un lungo bagno, una passeggiata nella natura… Insomma qualcosa che ti piace davvero. Un piacevole appuntamento che, anziché temere, aspetterai con con curiosità. Se invece hai deciso di rinunciare alla macchina/scooter per andare al lavoro assicurati di avere con te un buon libro da leggere durante il viaggio o bella musica da ascoltare mentre cammini. Fanno miracoli

Usa un diario per tenere traccia dei tuoi successi e dei momenti difficili della tua challenge

Mantieni alta la motivazione della challenge usando un bel diario e una bella penna
Usa il tuo diario finanziario per raggiungere i tuoi obiettivi

Nel mio articolo “Diario finanziario: il magico alleato del risparmio” ti ho parlato di che cosa sia e come utilizzarlo per ottimizzare il risparmio.

Ora è giunto il momento di tirarlo fuori.

Annota ogni volta che senti il desiderio di spendere e spiega le tue motivazioni.

Scrivi anche tutti i piccoli traguardi intermedi.

Registra l’ammontare del tuo risparmio, volta per volta.

Ti aiuterà a mettere in prospettiva il tuo percorso e, rileggendolo, ti renderai conto di quanta strada hai percorso dall’inizio.

Condividi i tuoi intenti e i tuoi successi con le persone a cui tieni

Esprimere a voce alta un obiettivo lo rende concreto e condividerlo ti aiuta a mantenere fede al tuo proposito.

Festeggiare ogni successo con qualcuno che ami o stimi è una grande motivazione a continuare.

E se trovi qualcuno con cui condividere il percorso, tutto sarà molto più semplice.

Non giudicarti e non arrenderti come scritto sulla mug rosa sul tavolo
Non giudicarsi e non arrendersi è il segreto per il successo di una no spend challenge

Non giudicarti

In ogni sfida ci sono anche piccoli o grandi fallimenti.

E’ parte del percorso.

Può succedere che la tentazione sia forte e tu ceda davanti ad un drink o a una bella borsa!

E’ normale.

Soprattutto all’inizio!

L’unica cosa intelligente da fare è ammettere l’errore.

Scrivilo sul diario e condividilo con chi prende parte al tuo progetto.

E non arrenderti!

Se ti vengono brutti pensieri, rifletti sul fatto che Edison ( quello delle lampadine) ha fatto 1600 tentativi prima di trovare il filamento giusto. Il numero 1601 è stato quello giusto!

In tutto questo l’inventore non si è mai arreso.

Ti lascio questa frase

Ogni fallimento è solamente un’opportunità per diventare più intelligente

Henry ford

Con me funziona sempre!

E se hai bisogno di un pò di benzina, ti consiglio di utilizzare le affermazioni positive sul denaro. Aiutano molto!

Sono certa che ti piaceranno quelle ho condiviso nella mia guida definitiva.

Potrai utilizzare le mie preferite o inventare le tue personali!

Conclusioni

Decidere di fare una sfida di risparmio è un’ottima idea per risparmiare somme interessanti in breve tempo.

Ma anche per migliorare le tue abitudini di spesa e stimolare la creatività.

Per avere successo, prenditi tempo per riflettere prima di tutto su te stessa. Come sempre tutto parte da noi!

Cerca di pianificare ed evitare tutte le situazioni pericolose che potrebbero farti fallire.

E se, qualche volta, ti capita di scivolare evita di giudicarti.

Ricorda che la strada per il successo passa attraverso gli errori.

Senza è impossibile raggiungere la meta, perché può solo significare che non ci hai provato o ti sei arresa.

Puoi iniziare subito o quando deciderai che è il tuo momento. Scegliere il periodo giusto è parte del successo di ogni challenge.

E se hai voglia di condividere con me il tuo percorso, non esitare a contattarmi. Ne sarei lieta!

Non dimenticare di continuare a leggere il mio blog. Troverai spunti e idee per risparmiare e diventare economicamente autonoma.

Alla prossima

Emi

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.