Privacy Policy
Una giovane donna alla scrivania usa computer block notes e calcolatrice per controllare le sue finanze e far funzionare il duo budget personale. Sulla scrivania c'è una tazza di caffè e belle piante verdi.

Come far funzionare il tuo budget personale anche se hai entrate modeste?

Come gestire al meglio il tuo stipendio e risparmiare?

Quali sono i segreti?

Se stai pensando che far funzionare il tuo budget è troppo difficile, magari perché hai un reddito basso

Oppure perché in passato hai provato e non sei riuscita.

O semplicemente perché non sai da che parte cominciare.

Aspetta!

Ho 5 suggerimenti, per te, che ti aiuteranno a gestire i tuoi soldi e a risparmiare.

Andiamo subito alla lista

  1. Imposta un budget realistico
  2. Pianifica le spese inaspettate
  3. Usa il giusto metodo di budgeting
  4. Fai costanti revisioni e aggiustamenti
  5. Aggiungi al tuo budget la categoria ” divertimenti”

Pronta per scoprire tutto?

Seguimi nel prossimo paragrafo.

Imposta un budget realistico

Qualunque sia il tuo stipendio la prima cosa che deve fare è permetterti di vivere decentemente.

Per questo motivo è fondamentale ottimizzare le tue entrate e distribuire ogni singolo centesimo in modo funzionale, cercando di ottimizzare al massimo il risparmio.

Per i tuoi obiettivi.

Tutto ciò è possibile con un’attenta gestione e scelte adeguate al tuo stile di vita.

Non potrai mai avere successo scegliendo un tipo di budget solo perché tutti ne parlano o perché la tua amica lo usa e con lei funziona!

Questo significa che devi, prima di tutto, capire quali sono le tue abitudini, dove vivi e dove vanno i tuoi soldi. In due parole tracciare con precisione le tue spese.

Successivamente, capire, numeri alla mano, quanto puoi realisticamente ” limare ” dalle tue spese mensili.

E dopo, solo successivamente a questa operazione, sperimentare i diversi metodi di budgeting per trovare la giusta combinazione. Che si adatta perfettamente a te, come un vestito su misura.

Questo ti permetterà di rimanere fedele ai tuoi propositi di risparmio, mese dopo mese.

E avere successo nella gestione dei tuoi soldi.

occhiali, agenda, smartphone, laptop e un astuccio bordò sulla scrivania. Gli strumenti essenziali per far funzionare il tuo budget personale
Come si gestisce il proprio budget mensile? Scegliendo il budget adatto e monitorandolo attentamente

Per far funzionare il tuo budget personale pianifica gli imprevisti

Questo è un passaggio molto importante

E ti spiego subito il perché.

Ma prima permettimi di farti una una domanda: ” Ti è mai capitato che, proprio mentre stai ottenendo il meglio dal tuo risparmio, accade qualcosa che scompiglia tutti i tuoi piani?”

A me è successo un sacco di volte!

Con l’esperienza, ho imparato che questo succede perché non si pianificano bene gli imprevisti.

Mia nonna, la mia prima e migliore maestra di risparmio, diceva che la vita accade e succede sempre qualcosa che non ti aspetti.

Ecco perché pianificare gli imprevisti è una chiave fondamentale per far funzionare il tuo budget personale e avere successo.

Vediamo subito come fare.

Esistono sostanzialmente due modi per “prevedere” gli imprevisti

  1. Costruire un fondo di emergenza. Se ti va di approfondire l’argomento, qui trovi un articolo dedicato.
  2. Inserire una voce dedicata nel tuo budget e alimentarla mensilmente.

Questa seconda soluzione è la più pratica ed immediata.

Infatti puoi farlo semplicemente aggiungendo la categoria “imprevisti” alle voci già presenti e assegnarle una certa somma.

Per calcolarla, l’unico modo è andare indietro nel tempo e guardare quali imprevisti si sono verificati nei mesi precedenti. E quanto ti sono costati. Fai una media degli importi e quella è la somma che dovrai accantonare ogni mese per stare tranquilla.

Attenzione, però.

Se noti che la stessa spesa si ripete costantemente, probabilmente non è una spesa imprevista e, quindi, dovrai aggiungerla al tuo budget. In modo da coprire l’uscita.

Questo ci porta ad una altro importante passaggio.

Seguimi nei prossimi due paragrafi che ti spiego subito tutto.

Usa il giusto metodo di budgeting

Ci sono moltissimi metodi di budget

  • Budget a base zero
  • 50/20/30
  • 80/20
  • il metodo giapponese per il risparmio
  • il metodo delle buste

solo per citarne alcuni.

Se non hai ancora idea o vuoi approfondire, qui ti linko la mia pagina dedicata in cui troverai molte idee e spunti.

In ogni caso, la scelta è davvero ampia e, come ti dicevo all’inizio, non puoi scegliere sulla base delle mode del momento o di quello che funziona per gli altri.

Il budget è come un vestito: per calzarti a pennello deve essere fatto su misura per te!

Ti faccio un esempio.

Se ami usare i contanti ( cosa che ti consiglio vivamente, soprattutto all’inizio perché rendono “l’idea fisica della spesa”) probabilmente la scelta migliore è il metodo delle buste.

Mentre se hai bisogno di rigore e costante controllo, il budget a base zero è perfetto per te.

Insomma, la scelta del metodo è prima di tutto una fase di ascolto di sè stessi. Cerca di capirti e sperimenta per trovare la tipologia che maggiormente si adatta al tuo profilo, stile di vita e abitudini.

Credimi se ti dico da questo potrebbe dipendere il successo o il fallimento del tuo percorso.

Quindi prenditi un po’ di tempo per riflettere e se vuoi qualche dritta per capire se il budget che hai scelto per te non funziona, qui troverai un intero articolo dedicato all’argomento.

Un ultimo consiglio.

Tieni tutto il più semplice possibile.

Tanto più lineare sarà il tuo budget tanta meno fatica farai a gestirlo e monitorarlo, rendendo tutto il processo leggero e facile.

E soprattutto, non ostinarti a utilizzare complicati fogli di calcolo o costosi programmi per il computer.

In questa fase un semplice template da compilare a mano, se preferisci il metodo analogico, o un foglio di excel sono più che sufficienti per iniziare. Man mano che diventerai più esperta potrai scegliere strumenti più complessi.

Un paio di penne blu, un bel quaderno con la copertina nera e un'ampia scrivania sono gli unici strumenti che ti possono aiutare davvero a far funzionare il tuo budget personale
Tenere la gestione del budget personale semplice e lineare aiuta a rimanere fedele ai propri propositi

Adatta il tuo budget ai tuoi bisogni

Una volta che hai individuato il metodo che funziona per te, puoi ancora fare molto per ottimizzarlo.

Infatti lo scopo è migliorare la tua salute finanziaria.

Quindi ciò significa che mentre ti muovi lungo il tuo percorso di gestione del tue finanze, devi essere pronta a fare tutte quelle modifiche che possono migliorare le tue performance.

Perciò apportare tutte le modifiche necessarie al momento giusto è il segreto per far funzionare il tuo budget personale.

Questo significa eseguire un monitoraggio mensile che ti permetta di individuare subito quello che non va bene e cambiare, ritoccare, ripianificare in modo che sia adeguato alla nuova situazione.

E’ più difficile a dirsi che a farsi!

Ti faccio un esempio.

Se stai utilizzando il metodo 50/20/30 e ti accorgi che la fetta di risorse dedicata alle spese essenziali, il 50%, non è più sufficiente, potresti passare temporaneamente ad un diversa suddivisione.

Una ripartizione 70/20/10 riequilibrerebbe immediatamente la situazione, dandoti il tempo di capire perché quello che avevi deciso inizialmente non funziona più.

Oppure potrebbe accadere che, a causa di una riduzione delle ore lavorative , le tue entrate subiscano un taglio. In questo caso passare ad un budget essenziale potrebbe rivelarsi la strategia vincente.

Quello che voglio dirti è che flessibilità e tempestività nelle modifiche sono gli strumenti che ti permetteranno di far funzionare il tuo budget al meglio.

E per essere sicura di non mancare un colpo, crea una routine.

Stabilisci un giorno al mese, meglio se verso la fine, prendi appuntamento con il tuo budget.

Inventa un rituale.

Io adoro il tè, le candele profumate, la musica classica e la mia penna stilografica preferita.

Tu trova il tuo modo per rendere questo momento piacevole e assicurati che la tua pianificazione finanziaria personale sia coerente con la realtà.

Una piccola attenzione che può, davvero, fare la differenza!

Per far funzionare il tuo budget personale, devi pianificare il divertimento

Ed eccoci all’ultimo suggerimento che, sono sicura, ti aiuterà a far funzionare meglio la gestione dei tuoi soldi.

A dire il vero è quello che amo di più.

Si tratta, infatti, di pianificare una somma dedicata alle attività piacevoli.

So che la maggior parte dei guru del coaching finanziario stanno saltando sulla sedia. Almeno molti di loro.

Ma so anche che un budget troppo rigido e restrittivo sul lungo periodo fa perdere entusiasmo e motivazione.

Pianificare ed inserire anche una piccola somma dedicata esclusivamente a te stessa, per qualcosa che desideri e ti piace davvero, è un ottimo modo per mantenerti sulla retta via.

Quindi, in base alla tua situazione finanziaria , qualunque cosa tu possa permetterti di aggiungere al tuo budget, fallo. E inseriscilo fra le spese essenziali.

Per poter vivere bene mentre stai lavorando per risparmiare in vista dei tuoi obiettivi.

Soprattutto fallo fin da subito.

Al momento della pianificazione.

E qualunque cosa succeda mantieni quella voce.

Per evitare di perdere entusiasmo e gettare dalla finestra i tuoi propositi e il tuo budget.

Conclusioni

Ed eccoci giunti al termine di questo nuovo articolo.

Questi sono i miei 5 migliori consigli per far funzionare il tuo budget mensile, anche se hai entrate modeste

  1. Imposta un budget realistico
  2. Pianifica le spese inaspettate
  3. Usa il giusto metodo di budgeting
  4. Fai costanti revisioni e aggiustamenti
  5. Aggiungi al tuo budget la categoria ” divertimenti” ( il mio preferito … )

Spero che tu li abbia trovati preziosi e possano essere utili per alleggerire e migliorare il tuo percorso di risparmio verso i tuoi obiettivi e la tua autonomia economica.

Contattami, fammi sapere nei commenti qui sotto quale budget hai scelto e quali sono le tue difficoltà nella gestione delle tue finanze.

Sarò lieta di scambiare quattro chiacchere, da donna a donna.

E mi raccomando, continua a leggere il mio blog!

A presto

Emi

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy