Privacy Policy

Insegnare l’educazione finanziaria ai figli con salvadanaio, carta prepapagata, budget e previdenza, in soli tre semplici passi.

A scuola l’educazione finanziaria  non è, ancora, materia di studio, almeno non istituzionalmente. Noi mamme possiamo giocare d’anticipo con pochi semplici passi e rivestire un ruolo cruciale nel futuro dei comportamenti finanziari dei nostri figli.

Che cosa insegnare loro?

A comprendere il valore del denaro, a risparmiare e a pianificare l’utilizzo delle risorse finanziarie nel tempo  in modo efficace

In che modo possiamo intervenire?

3 passi fondamentali per trasmettere  sapere finanziario ai nostri figli

1°Passo: salvadanaio, prepagata e conto corrente favoriscono l’attitudine al risparmio

salvadanaio rosa per risparmiare

Insegnare a risparmiare e a gestire i propri soldi è’ il primo dei comportamenti finanziari base che vanno stimolati fin dai primi anni.

Per i più piccini il buon vecchio salvadanaio è la migliore scelta per imparare il valore del risparmio e la gestione autonoma della paghetta. Accantonare qualche monetina ogni settimana, è l’azione più efficace per introdurre l’abitudine al risparmio nei piccoli.

Per i ragazzi l’opzione ideale è fornire loro una carta prepagata.  Ve ne sono tantissime, anche gratis. Tutte hanno molteplici vantaggi, soprattutto quello di essere state create per facilitare gli acquisti sul web e per andare incontro alle esigenze dei clienti “junior”. Per questo motivo rappresentano un primo strumento assolutamente adatto per acquisire familiarità con i prodotti finanziari e imparare a gestire un capitale, anche se limitato.

Perché è importante?

La carta prepagata  stimola i ragazzi all’autonomia e a senso di responsabilità.  Al pari del salvadanaio incoraggia l’accumulo e l’amministrazione delle  loro finanze, obbligandoli a pianificare risparmio e priorità  nelle loro spese. Lo scopo è insegnare a contenere oggi le spese per  programmarne di più importanti

Se vuoi approfondire il tema delle carte prepagate questo link potrebbe esserti utile

Aprire un conto corrente  è utile invece  ai  giovani che hanno già iniziato a lavorare. Offre molte più possibilità rispetto alla prepagata di cui si è  parlato precedentemente. Da un punto di vista educativo il suo utilizzo pone i giovani di fronte ad operazioni e servizi con cui è necessario familiarizzare appena possibile. Uno per tutti la lettura dell’estratto conto che mette “nero su bianco” il comportamento  di ciascuno rispetto ai propri comportamenti finanziari.

In ogni caso lo scopo è stimolare l’abitudine al risparmio.

2° Passo: il budget come strumento di controllo dei comportamenti finanziari

Il budget promuove la crescita finanziaria

Saper tenere un budget, rappresenta l’abitudine più virtuosa in materia di risparmio per tutti Per questo va insegnata precocemente. Senza entrare nel dettaglio, il budget  è lo strumento permette di tenere traccia di ciò che entra ed esce dalle nostre tasche . Naturalmente ad ogni età corrisponde una modalità adeguata

Per un bambino, saper annotare oggi la paghetta e le spese sostenute quotidianamente su un semplice quaderno, equivale, domani a saper gestire con precisione le finanze familiari. Il quaderno, infatti, diventerà un foglio di Excel  o un’app a seconda delle preferenze e una sana abitudine a tenere sotto controllo il proprio comportamento maturando un rapporto costruttivo con il denaro.

3° Passo: iniziare un piano di previdenza integrata è un aiuto alle competenze di pianificazione

Attività di pianificazione con computer

Parlare di previdenza ai ragazzi non è prematuro

In Italia, rispetto ad altri paesi, questa comportamento è meno frequente a causa del nostro ordinamento. Tuttavia le attuali condizioni economiche del nostro paese impongono cambiamenti radicali nelle nostre abitudini. Chi di noi è certo di andare in pensione al termine della vita lavorativa? E la pensione che spetta sarà in grado di garantirci il giusto tenore di vita?

Educare i nostri figli, quanto prima, a comportamenti previdenziali virtuosi è essenziale. Un piccolo accantonamento mensile a titolo  di previdenza a partire dall’adolescenza può garantire un futuro più tranquillo ed insegnare a trasferire nel tempo un bene. Questo link ti potrebbe essere utile per capire che cos’è la pensione integrativa per ragazzi, anche minorenni,  e come funziona. La scelta degli strumenti è comunque pressochè infinita, quindi prenditi il tuo tempo per approfondire l’argomento.

Conclusioni

Eccoci arrivati infondo a questo breve ma fondamentale percorso per mamme che vogliono educare finanziariamente  i propri figli e renderli giovani consapevoli  e informati. Educare fin da subito al risparmio e alla gestione del denaro, fornire loro strumenti che li rendano indipendenti e responsabili, parlare dell’importanza di costruire un piano previdenziale e insegnare a costruire e gestire un budget personale, sono 3 semplici passi il cui impatto positivo nel futuro sarà inestimabile.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy